Digital

Come per il vignaiolo non vi è nulla di più emozionale ed emozionante che stappare una bottiglia prodotta con l’uva delle viti da lui stesso piantate, così anche per noi comunicatori seguire un progetto dall’inizio e vederlo crescere ed evolvere nei vari media è una sensazione sempre appagante e totalizzante.

Come per il vignaiolo poi, degustare il vino in bottiglia non è certo il traguardo finale, anche per noi essere on-line con un progetto web è un momento importante, ma che rappresenta una tappa di quel viaggio affascinante che è la costruzione della marca. Qua parliamo proprio della marca (e non del marchio), del nostro cliente Vignaioli la Castellana, che ci ha affidato la costruzione dell’identità delle sue tenute ubicate nella feconda terra veneta.

Ecco così che è nato il nome Tenute Salvaterra, ne è seguito il brand design, lo studio dell’identità di linea (anzi delle linee, con due posizionamenti differenti), lo sviluppo della company literature ed oggi siamo arrivati al sito web.

Un sito che rappresenta solo la prima fase della presenza digitale dell’azienda, che tra poco debutterà con un suo blog e con la presenza importante ed interessante sui Social Network.

E adesso, basta con le parole, ecco il progetto web :
http://www.tenutesalvaterra.it

Angelo FaravelliAUTORE
Angelo Faravelli
angelo.faravelli@rbagroup.it
Digital

Da pochi giorni abbiamo lanciato la nuova identità on-line di RBA Design. Un progetto ambizioso completo che  vuole essere anche un esempio per i nostri clienti di come secondo noi si dovrebbe comunicare nel mondo digitale.
Il sito è infatti “solo” la piattaforma di appoggio, il fiore all’occhiello del sistema digitale RBA, composto da un BLOG/MAGAZINE, dalla NEWSLETTER, dai SOCIAL (per ora Linkedin e Facebook).
Questo è il motore, la punta dell’iceberg visibile, personale ed impattante.
Il tutto è alimentato da un sistema di content management strategico, dove la redazione di contenuti interessanti per il nostro target è curata  da copywriter da blogger e da esperti SEO.
In estrema sintesi quello sopra descritto è l’approccio di INBOUND MARKETING che vuole guidare i navigatori web interessati nel magico percorso a 4 tappe :
ATTRAZIONE-INTERESSE-ACQUISTO-PROMOZIONE
Di questo parleremo la prossima volta.
Intanto andate a visitare il nuovo sito…ops….il nuovo progetto  RBA Design.
http://www.rbagroup.it

Angelo FaravelliAUTORE
Angelo Faravelli
angelo.faravelli@rbagroup.it
Il Questionario Di Proust Wine&Spirits

Eccoci giunti al secondo Questionario Di Proust Per Il Mondo Del Vino. La prima volta eravamo da La Maliosa, in Maremma, adesso ci spostiamo nelle terre del Brunello. Buona lettura.

IL QUESTIONARIO DI PROUST SUL MONDO DEL VINO COMPILATO DA:
Donatella Cinelli Colombini ( website )
Casato Prime Donne di Montalcino
Fattoria del Colle di Trequanda

Q) Qual è la vostra definizione preferita di “vino”?
A) Il vino è il più nobile prodotto della terra che attraverso l’intervento dell’uomo diventa un’espressione della civiltà umana che lo produce, per questo possiamo dire che il vino è cultura

Q) Qual è l’elemento più importante in un’etichetta?
A) il concetto che deve esprimere, un’etichetta è riuscita se racconta questo concetto e dunque il mito del vino che contiene

Q) Qual è l’aspetto che preferite rispetto al lavoro nel settore del vino?
A) L’impianto di una nuova vigna.

Q) Qual è la qualità che preferite rispetto ai vini da voi prodotti?
A) L’armonia

Q) Scegliete uno dei vini della vostra gamma e diteci quale sia l’abbinamento gastronomico preferito.
A) Con il Brunello riserva mi piace una bistecca di bue chianino (poco) cotta sulla brace

Q) Pensate a un vino della Vostra gamma e paragonatelo a un musicista (cantante, gruppo o compositore)
A) Qui andiamo forte perchè proprio in questi giorni Igor Vazzaz, un intellettuale musicista-sommelier, ha scelto le musiche perfette per 4 dei miei vini

CHIANTI SUPERIORE 2012
Claudio Monteverdi, Ouverture da L’Orfeo (1607)
Video [da 1’16” sino a 3’00”]
direzione di Jordi Savall con La Capella Reial de Catalunya al Gran Teatro del Liceu di Barcellona (2002)

ROSSO DI MONTALCINO 2012
Thelonious Monk, Cootie Williams, ‘Round Midnight (1944)
Video [da 1’34” a 4’01 et segg.]
Esecuzione Miles Davis Quintet (Miles Davis – tromba, John Coltrane – sax tenore, Red Garland – piano, Paul Chambers – contrabbasso, Philly Joe Jones – batteria) in ‘Round About Midnight (1957)

BRUNELLO DI MONTALCINO PRIME DONNE 2010
Zoltán Kodály, Sonata for solo cello opus 8, Adagio con grand’espressione (1915)
Video [da 13’33”]
Esecuzione di Paul Tortelier (1979)

PASSITO IGT DA UVE  TRAMINER 2013
Frank Zappa, Mother People (1968)
Video
Eseguito da Frank Zappa & The Mothers Of Invention in We’re Only In It For The Money (1968)

Q) Qual è il vostro vino preferito (esclusi quelli della Vostra Azienda)
A) In questo periodo, se ho voglia di regalarmi una serata speciale bevo Giulio Ferrari Riserva del fondatore

Q) Qual è il Vostro stato d’animo attuale in relazione al mercato del vino?
A)  Entusiasta, speriamo che duri!

Q) Qual è l’area vitivinicola dove vi piacerebbe lavorare, ad esclusione di quella attuale?
A) Bolgheri

Q) Qual è il momento che preferite nel lungo processo della produzione del vino (dalla messa a terra delle barbatelle fino all’uscita della bottiglia dal magazzino)
A) La scelta del luogo di un nuovo vigneto e la vendemmia

Q) Qual è il vostro cibo/piatto preferito?
A) Mi piace la pasta fatta a mano con un sugo di “nana” oca

Q) Se non lavoraste nel settore del Wine& Spirits, in quale altro vi piacerebbe lavorare?
A) Amo studiare e insegnare turismo del vino

Q) Qual è il vostro “Motto” preferito?
A) Piano pianino, ce la faremo

Angelo FaravelliAUTORE
Angelo Faravelli
angelo.faravelli@rbagroup.it