Archivi tag: spirits

Packaging Design Wine&Spirits

( News tratta da: http://www.foodbev.com )

Prima delle festività, il Gruppo Campari ha lanciato anche in Inghilterra la versione “ready to enjoy” del classico cocktail Negroni. Dalla fine di novembre la bottiglia è presente in tutti i negozi ad insegna Waitrose.
Il nuovo Negroni, la cui etichetta è stata sviluppata da RBA Design, viene venduto nella bottiglia da 70cl come il Campari Bitter originale per enfatizzarne la tradizione e la qualità. Il packaging, che riporta anche l’effigie del Conte Camillo Negroni, inventore del cocktail, è un mix di tradizione e modernità. In linea con i codici del mondo dei bartender e dei Classic Cocktails, è completamente autonoma, ma al tempo stesso fortemente legata agli stilemi Campari.
Foodbev.com riporta che Nick Williamson, direttore marketing di Campari UK, si dice entusiasta di poter inserire nell’offerta del gruppo il Campari Negroni. Mr. Williamson conclude così: “Tutti i fan del Negroni potranno godersi un mix perfettamente equilibrato in completo relax; l’unico sforzo sarà versare in un bicchiere questo delizioso cocktail preparato con cura artigianale, riempirlo di ghiaccio e guarnirlo con una fetta di arancia, esattamente come faceva il Conte quasi cento anni fa”.

Fabrizio BernasconiAUTORE
Fabrizio Bernasconi
fabrizio.bernasconi@rbagroup.it
Packaging Design Wine&Spirits

Ai recenti POPAI AWARDS di Parigi RBA Design, con il progetto comptoir Glen Grant per Davide CampariMilano S.p.A., si è aggiudicata la prestigiosa statuetta d’oro che premia il miglior design nella categoria Drink-Selective Retail.

popai_awards

Si tratta di una limited edition di single malt Scotch whisky del 1972: Glen Grant “Fiodh”, primo esemplare della “Back Burn Collection” – una serie di prestigiosi Scotch ispirata al torrente che scorre nei Giardini Vittoriani della distilleria a Rothes, Scozia, le cui acque sono linfa vitale dell’ecosistema Glen Grant, alimentando tutto il suo ciclo produttivo.

Soltanto 10 esemplari di Glen Grant “Fiodh” sono stati imbottigliati lo scorso anno con whisky affinato in botte dal 1972, l’ultimo anno in cui Glen Grant ha fatto uso di malto torbato.

Definito da Leigh Irvine, GTR Director del Gruppo Campari, come il più squisito whisky mai prodotto da Glen Grant, il prodotto non poteva che avere un packaging d’eccezione, che immediatamente rendesse evidente l’unicità del distillato tra i prodotti super-premium da collezione.

 L’identità visiva è stata progettata fin dalla fase di concept da RBA, che ha seguito ogni fase della creazione e realizzazione , supervisionando anche l’ingegnerizzazione, prototipazione e produzione del technical packaging; Ciascuno step è stato guidato dalla consapevolezza che per i prodotti di lusso, e tanto più per una limited edition, la confezione riveste un ruolo cruciale nella percezione di unicità del prodotto, e della sua impareggiabile qualità e specificità.

Il risultato è un decanter in cristallo decorato con metalli preziosi, racchiuso a sua volta in uno scrigno di legno. “Fiodh” è infatti il termine gaelico per “legno”: l’elemento naturale che l’ingegno umano utilizza per trasformare l’acqua del Back Burn e il malto fermentato in whisky, attraverso lunghi anni di invecchiamento in botte. Il legno e il tempo sono raccontati dai cerchi concentrici incisi a mano sul decanter, così come dal taglio orizzontale del tronco che forma lo scrigno. Dettagli argentei e dorati impreziosiscono l’importante chiusura centrale, mentre l’incisione di un aforisma di Dennis Malcolm – master distiller Glen Grant – riassume il valore del prodotto, offrendo la chiave di lettura di questo progetto: “We consciously work with mother earth and father time.”

GlenGrant1972Bottle

La realizzazione di questo straordinario oggetto è stata possibile grazie alla competenza e professionalità di Giovanardi S.p.A., che ha prodotto artigianalmente ciascun esemplare dello scrigno.

GlenGrant197CloseFianco3

27515162033_614f94f432_o

Salva

Angelo FaravelliAUTORE
Angelo Faravelli
angelo.faravelli@rbagroup.it